resoconto - prova di inchiostrazione digitale

prova di inchiostrazione digitale
Dato lo spargersi dell'uso dell'inchiostrazione digitale, ho voluto cimentarmi in questa futuristica impresa, sfruttando un character design a matita pronto.
Il risultato che potete vedere qui sopra è stato il lavoro di circa 40 min.
Un enormità, un era geologica rispetto il tempo che ci metto ad inchiostrare un personaggio con il pennello. Ma questa è solo una questione di esperienza, quindi tralasciamo ed ecco divise in pro e contro le mie prime impressioni:
PRO: possibilità di cancellare, quantità di pennelli spropositata e ingrandimento oltre ogni limite, istintivamente si tende a sperimentare, si può perfezionare all'infinito il lavoro.
CONTRO: istintivamente si tenderebbe a sperimentare, si può perfezionare all'infinito il lavoro, durante l'esecuzione di una linea corretta bisogna per forza di cose zoomare e ruotare il disegno perdendo l'insieme, nonostante la tablet in mia dotazione è una wacom itous la perfezione del segno non è la medesima di quella del'pennello reale (a meno che non si usi un sistema vettoriale come sfrutta il software mangastudio), si fanno più errori di quelli che si commetterebbero con la kina dato che non è possibile (a meno che non si possieda una cintiq) vedere il lavoro che si sta realizzando sotto la propria penna, non si possiede alcun definitivo ed originale.


In definitiva l'esperienza non mi è piaciuta per nulla, continuo a considerare photoshop uno strumento potentissimo e fondamentale per la colorazione e la realizzazione della tavola, ma solamente per quel che riguarda l'impostazione della tavola, correzione delle matite e delle chine, cambio dei layout, stampo delle tavole in ciano... ecc ecc ma mai per disegnare..

Comments

Popular Posts